News & Eventi

HEPATOMICS: CVBF contribuirà al nuovo progetto selezionato dalla Cypriot Research Promotion Foundation

La Cypriot Research Promotion Foundation (RPF) ha selezionato il progetto “HEPATOMICS”, finalizzato all'identificazione attraverso l'uso di tecnologie “omiche” di nuovi biomarcatori del sangue periferico per danni al fegato nella talassemia. La β-talassemia è un'emoglobinopatia ereditaria causata da un'espressione ridotta o assente della β-globina. Nella sua forma più grave, porta a grave anemia e complicanze correlate degli organi principali. Se non trattato, provoca la morte infantile. Nella stragrande maggioranza dei pazienti, il trattamento è sintomatico piuttosto che curativo e prevede trasfusioni di sangue regolari e terapia ferrochelante. Questo progetto, avviato nel 2019, mira principalmente a identificare potenziali nuovi biomarcatori diagnostici sierici non invasivi per diversi stadi di malattia epatica (fibrosi e cirrosi) nei pazienti con beta-talassemia utilizzando i dati combinati di proteomica, metabolomica e trascrittomica. Oltre a CVBF, il progetto, della durata di due anni, prevede il coinvolgimento dell'Istituto di Cyprus Institute of Neurology and Genetics (CING), coordinatore del progetto, il Ministero della Salute cipriota e il Royal London Hospital (Regno Unito). CVBF fornirà il proprio contributo sulle questioni regolatorie relative alla gestione dei dati "omici".

2020-04-02T11:12:22+00:00 02/04/2020|Categories: News & Eventi|

Il portale italiano delle malattie rare

Il Ministero della Salute italiano ha presentato il nuovo sito web www.malattierare.gov.it dedicato alle malattie rare come punto di riferimento sul territorio italiano per i pazienti di malattie rare. Si stima che oltre un milione di pazienti con patologie rare vivano in Italia, mentre circa 325 mila pazienti sono registrati al Registro nazionale delle malattie rare, che riporta le patologie registrate dal LEA (Livelli essenziali di assistenza), provenienti da circa il 90% dei Regioni. Il nuovo portale inter-istituzionale sulle malattie rare è dedicato ai pazienti, alle loro famiglie e a tutti gli operatori del sistema sanitario nazionale coinvolti nella gestione di tali patologie. È il risultato di una collaborazione tra il Ministero della Salute e il Centro nazionale per le malattie rare (CNMR) presso l'Istituto Superiore di Sanità (ISS).

2020-04-02T10:55:12+00:00 02/04/2020|Categories: News & Eventi|

Punti salienti del coinvolgimento pubblico nelle attività dell’EMA: una panoramica delle azioni nel 2019

Nel marzo 2020, l'Agenzia Europea per i Medicinali ha pubblicato il suo report annuale sul coinvolgimento dei pazienti e degli operatori sanitari nel lavoro dell'Agenzia. La relazione sottolinea un'alta percentuale (90%) di casi, in cui i coordinatori delle procedure di consulenza scientifica consideravano il coinvolgimento dei pazienti come un'azione chiave nel loro processo decisionale. Sono stati organizzati numerosi eventi che hanno coinvolto i pazienti e le organizzazioni di pazienti come il "Regulatory Science to 2025: multi-stakeholder workshop” e il “Methotrexate containing medicines- stakeholder meeting". In particolare, quest’ultimo evento ha coinvolto principalmente rappresentanti di pazienti affetti da artrite reumatoide, psoriasi e malattia di Crohn, gli specialisti del settore sanitario e gli esperti di errori terapeutici e ha avuto lo scopo di discutere nuove misure per prevenire errori gravi e potenzialmente fatali in seguito alla somministrazione di metotrexato. Nonostante cresca il numero di iniziative che aumentano la consapevolezza dell'importanza del coinvolgimento dei pazienti, le azioni che prevedono il coinvolgimento di pazienti pediatrici e bambini sono ancora rare. Tuttavia, queste iniziative potrebbero essere molto utili per superare le sfide e i problemi degli studi clinici pediatrici come mancanza di reclutamento e mantenimento dei pazienti.

2020-04-02T10:50:59+00:00 02/04/2020|Categories: News & Eventi|

COVID-19: qual è l’attuale situazione delle Autorità Internazionali?

Una polmonite dall’origine sconosciuta è stata rilevata per la prima volta a Wuhan, Cina dalla sede cinese dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 31 dicembre 2019. Dopo soli tre mesi l’OMS ha dichiarato lo stato di pandemia per il COVID-19, che attualmente colpisce 157 paesi e territori in tutto il mondo. Al di là del notevole impatto sui mercati finanziari internazionali e sulla vita sociale degli individui dei paesi coinvolti, l’emergenza COVID-19 sta colpendo in maniera drammatica il mondo della ricerca clinica. Le difficoltà possono nascere dall’enorme pressione sui centri clinici, spesso al centro dell’emergenza sanitaria, ma anche dalle limitazioni sui viaggi, interruzioni della catena di approvvigionamento dei farmaci o ancora dal rischio di contagio del personale dei siti clinici o dei pazienti arruolati negli studi. Tutte queste criticità possono portare a numerose difficoltà nella conduzione degli studi clinici e ancor di più di quelli pediatrici, che già devono spesso gestire difficoltà di reclutamento e mantenimento dei pazienti. Per questo motivo, il 18 marzo 2020, l’FDA ha rilasciato delle linee guida per l’industria, investigator e comitati etici per la conduzione degli studi clinici durante la pandemia COVID-19. Lo scopo principale è quello di aiutare gli sponsor a garantire la sicurezza dei partecipanti alla sperimentazione, mantenendo la conformità con le buone pratiche cliniche e minimizzando i rischi per l’integrità della sperimentazione. La guida include anche suggerimenti su metodi alternativi di valutazione da parte dello sponsor, attraverso per esempio contatti telefonici o visite virtuali e offrendo un ulteriore monitoraggio della sicurezza per quei partecipanti alla sperimentazione che potrebbero non avere più accesso al prodotto sperimentale o al sito di sperimentazione. Dal fronte europeo, l’EMA con i suoi partner dello European medicines regulatory network, sta monitorando attentamente il [...]

2020-04-02T10:46:28+00:00 02/04/2020|Categories: News & Eventi|

ER IC. Covid-19 Dataset

Poiché il terribile sovraccarico di lavoro per ospedali e unità di terapia intensiva è una delle maggiori sfide che l’emergenza Covid-19 ha creato, e per ora forse il punto più cruciale per salvare vite, lo Stato di Israele sta creando un centro dati centrale, dove saranno raccolti i dati clinici elettronici dei pazienti COVID-19 (medical electronic records (ER)), e in particolare quelli delle unità di terapia intensiva (ICU). L'obiettivo finale è quello di accumulare grandi quantità di dati ICU-ER, sufficienti per consentire a un gruppo selezionato dei migliori ricercatori, specialisti sia medici che matematici / informatici, di trovare modi per migliorare e ottimizzare le cure mediche per i pazienti con COVID-19. Per questo motivo, tutti i centri medici coinvolti nella lotta contro COVID-19 sono invitati a compilare il seguente database (che puoi scaricare qui) e inviarlo al Prof. Pierre Singer ([email protected]), il direttore dell'Unità della terapia intensiva dell'ospedale di Beilinson. Il Prof. Pierre Singer, è membro senior di uno dei gruppi di ricerca e sarà il punto di contatto professionale per ulteriori interazioni di ricerca.

2020-04-02T10:42:11+00:00 02/04/2020|Categories: News & Eventi|

SAVE THE DATE. Webinar EUCROF “Traceability in Clinical Trials: Challenges of the new EU TMF/eTMF Guideline”

Il Working Group Events&Training di EUCROF, presieduto dal dott. Donato Bonifazi, presenta il webinar "Traceability in Clinical Trials: Challenges of the new EU TMF/eTMF Guideline" che si terrà il 28 aprile 2020 (dalle 10:00 alle 11: 30 CET). Il webinar offre una panoramica delle linee guida dell'UE sull’electronic Trial Master File (eTMF) e permetterà al pubblico di familiarizzare con l'importante tema della tracciabilità nelle sperimentazioni cliniche. Il webinar comprende la preparazione del TMF nella giusta struttura, rendendolo disponibile quando necessario e archiviandolo in modo tale da rispondere alle richieste degli ispettori. Sarà presentato dal dott. Dagmar Chase, consulente GCP e formatore presso Clinrex, Monaco (Germania). È possibile registrarsi fino al 27 aprile attraverso questo link. La lista dei webinar EUCROF è disponibile a questo link.

2020-04-02T10:33:07+00:00 02/04/2020|Categories: News & Eventi|

SAVE THE DATE. EPTRI Virtual Meeting, 2-3 Aprile 2020

A causa dei recenti sviluppi relativi all’emergenza coronavirus e della dichiarazione dello status di pandemia da parte dell'OMS, il team di management ha riconsiderato la fattibilità di organizzare la General Assembly di EPTRI il 2 e 3 aprile 2020 a Bruxelles. Per garantire la sicurezza e la partecipazione di tutti a questo incontro cruciale, l'EPTRI Open Meeting verrà eseguito a distanza. I dettagli per la connessione saranno presto condivisi. L'evento rappresenterà l'occasione per riassumere le attività e gli obiettivi raggiunti, nonché discutere le sfide del futuro lavoro di EPTRI. La prima parte dell'incontro sarà focalizzata su una panoramica delle attività svolte finora nel progetto, insieme a una descrizione della futura architettura di EPTRI in termini di modello di governance, struttura IT, servizi e progettazione delle piattaforme future. L’evento continuerà per un secondo giorno con le presentazioni meritevoli degli abstract selezionati attraverso la call for abstract lanciata il 5 febbraio, su diversi argomenti relativi alle quattro aree tematiche di ricerca di EPTRI. Tutti i poster selezionati dal comitato scientifico di EPTRI saranno presentati come video teaser di 3 minuti e saranno pubblicati sul sito web di EPTRI. Tutte le presentazioni orali saranno disponibili sul sito web sotto forma di video e alcune saranno anche presentate durante la sessione mattutina dell'Open Meeting. Nel pomeriggio del secondo giorno è prevista una sessione dedicata all’ advocacy e all'importanza del networking and outreach Inoltre, la sessione tematica " Scientific Highlights in the First European Paediatric Translational Research Infrastructure Open Meeting " è stata creata su Pharmaceutics Journal, un giornale ad accesso aperto con impact factor 4.7. Tutti gli abstract selezionati e i partner EPTRI sono stati invitati a presentare articoli in forma di articoli di ricerca originali, recensioni, articoli di [...]

2020-04-02T10:35:38+00:00 02/04/2020|Categories: News & Eventi|

Share4Brain: il Cvbf sarà coinvolto in un nuovo progetto Erasmus+

Il progetto “Sharing Good practices for Brain Education in Europe” (Share4Brain) finanziato nell’ambito del Programma Europeo Erasmus +, ha lo scopo di aumentare la consapevolezza da parte della comunità accademica e generale, nonché delle istituzioni competenti dell’'importanza della ricerca di base e clinica nel campo delle neuroscienze, fondamentale per garantire una migliore prevenzione, diagnosi e cura dei disturbi neurologici e psichiatrici. Share4Brain intende far incontrare pazienti, familiari, ricercatori e medici a livello nazionale e fornire loro le capacità e le conoscenze necessarie per promuovere la ricerca nelle neuroscienze nonché incrementare la consapevolezza sull’impatto sociale che possono avere le patologie neurologiche. A causa dell’emergenza COVID-19, il kick-off meeting del progetto si è tenuto in teleconferenza il 16 e 17 marzo 2020, in occasione dell’International Brain Awareness Week (BAW2020). Il progetto coinvolge organizzazioni e istituzioni provenienti da Belgio (Belgian Brain Council), Grecia (Greek Carers Network EPIONI e National and Kapodistrian University of Athenss), Italia (CVBF), Serbia (Serbian Brain Council) e Spagna (Spanish Brain Council), che lavorano insieme per promuovere la ricerca nel campo delle neuroscienze. I partner si incontreranno in diverse occasioni durante tutto il progetto per condividere buone pratiche, scambiare opinioni su prospettive future e strategie di sensibilizzazione discutere di come favorire il coinvolgimento delle istituzioni a livello nazionale e europeo. Share4Brain si concluderà a novembre 2021. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web del progetto e sui seguenti social media: www.share4brain.org www.facebook.com/Share4Brain twitter.com/Share4B www.linkedin.com/company/share4brain  

2020-03-23T17:24:04+00:00 23/03/2020|Categories: News & Eventi|

COVID-19: qual è l’attuale situazione delle Autorità Internazionali

Una polmonite dall’origine sconosciuta è stata rilevata per la prima volta a Wuhan, Cina dalla sede cinese dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 31 dicembre 2019. Dopo soli tre mesi l’OMS ha dichiarato lo stato di pandemia per il COVID-19, che attualmente colpisce 157 paesi e territori in tutto il mondo. Al di là del notevole impatto sui mercati finanziari internazionali e sulla vita sociale degli individui dei paesi coinvolti, l’emergenza COVID-19 sta colpendo in maniera drammatica il mondo della ricerca clinica. Le difficoltà possono nascere dall’enorme pressione sui centri clinici, spesso al centro dell’emergenza sanitraia, ma anche dalle limitazioni sui viaggi, interruzioni della catena di approvvigionamento dei farmaci o ancora dal rischio di contagio del personale dei siti clinici o dei pazienti arruolati negli studi. Tutte queste criticità possono portare a numerose difficoltà nella conduzione degli studi clinici e ancor di più di quelli pediatrici, che già devono spesso gestire difficoltà di reclutamento e mantenimento dei pazienti. Per questo motivo, il 18 marzo 2020, l’FDA ha rilasciato delle linee guida per l’industria, investigator e comitati etici per la conduzione degli studi clinici durante la pandemia COVID-19. Lo scopo principale è quello di aiutare gli sponsor a garantire la sicurezza dei partecipanti alla sperimentazione, mantenendo la conformità con le buone pratiche cliniche e minimizzando i rischi per l'integrità della sperimentazione. La guida include anche suggerimenti su metodi alternativi di valutazione da parte dello sponsor, attraverso per esempio contatti telefonici o visite virtuali e offrendo un ulteriore monitoraggio della sicurezza per quei partecipanti alla sperimentazione che potrebbero non avere più accesso al prodotto sperimentale o al sito di sperimentazione. Dal fronte europeo, nessuna novità rilevante è stata ricevuta nel campo della conduzione dei trial clinici. Tuttavia, [...]

2020-03-19T16:18:24+00:00 19/03/2020|Categories: News & Eventi|

Call for abstract EPTRI Open Meeting

EPTRI (European Paediatric Translational Research Infrastructure) ha annunciato una Call for Abstract in occasione dell’EPTRI Open Meeting che avrà luogo il 2 e 3 Aprile 2020. EPTRI è un progetto finanziato dalla Comunità Europea e coordinato da CVBF che ha l’obiettivo di di progettare una nuova infrastruttura di ricerca pediatrica (RI), destinata a migliorare la ricerca pediatrica basata sull’innovazione tecnologica dalle prime fasi di scoperta dei farmaci fino alla traduzione nella ricerca clinica e nell'uso pediatrico dei farmaci. Attualmente, EPTRI ha lanciato questa call invitando tutti i ricercatori che hanno espresso il loro interesse a partecipare in EPTRI compilando la survey online diffusa nel 2019. Il termine ultimo per la presentazione degli abstract è il 29 Febbraio 2020. Gli interessati possono sottomettere un massimo di tre abstract ma possono presentarne solo uno durante l’EPTRI Open Meeting. Gli argomenti considerati dovrebbero avere rilevanza nel campo dello sviluppo di farmaci pediatrici in termini di drug discovery, biomarkers, ricerca preclinica, farmacologia e formulazioni adatte alle diverse età della popolazione pediatrica nonché di medical devices. Ulteriori informazioni circa la sottomissione e i criteri di valutazione sono disponibili a questo link.

2020-02-10T09:04:36+00:00 10/02/2020|Categories: News & Eventi|